Chi siamo

ART. 5

OGGETTO

La società, con riferimento ai requisiti e agli interessi dei soci, ha per oggetto:
A) l’organizzazione e la gestione di servizi socio-assistenziali ed educativi a favore di singoli e della collettività ed, in particolare, la gestione di progetti per il recupero, l’assistenza o l’inserimento anche lavorativo di giovani o di persone svantaggiate.
In collegamento funzionale allo svolgimento delle attività di cui alla precedente lettera A), la cooperativa potrà, inoltre, svolgere le seguenti attività:
1. la manutenzione, la progettazione, l’impiantistica di verde pubblico e privato, il vivaismo, l’orticultura ed il florovivaismo in proprio o per conto terzi;
2. lo svolgimento delle attività connesse all’agricoltura, con indirizzo prevalentemente biologico, ivi compresa la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti, la gestione di servizi tecnici per l’agricoltura, l’organizzazione e la gestione di corsi di formazione, di aggiornamento e riqualificazione nei settori dell’agricoltura, del giardinaggio e dell’ortoflorovivaismo;
3. la realizzazione e la pubblicazione di studi e ricerche aventi come primo oggetto di indagine i settori dell’agricoltura, la valorizzazione dei beni naturali, la difesa del territorio e dell’ambiente,
4. l’organizzazione e la gestione di luoghi e strutture per attività turistico-ricreativo e agri-turistiche con possibilità di punti di ristoro aperti al pubblico;
5. l’attività di trasporto di merci e/o di rifiuti in conto proprio ed in conto terzi, a favore di committenti pubblici e privati;
6. l’esecuzione di servizi di tutela ambientale e lo svolgimento di attività inerenti la raccolta, il trasporto ed il trattamento riferiti alla gestione di rifiuti urbani e non urbani.
Essa potrà svolgere, altresì, tutte quelle attività che si riterranno opportune per l’inserimento lavorativo dei soci svantaggiati, quali, a titolo meramente esemplificativo: l’assunzione di lavori di manutenzione, pulizia, sgombro e facchinaggio e, comunque, la gestione di servizi commerciali e industriali di ogni tipo e genere. La società, inoltre, potrà organizzare e partecipare a tutte le iniziative culturali, ricreative, assistenziali, atte a diffondere il principio della solidarietà, per il miglioramento delle condizioni di vita delle persone portatrici di disagio e delle loro famiglie. Le differenti attività di cui alle precedenti lettere A) e B), anche ai fini della corretta applicazione delle agevolazioni concesse dalla Legge 8 novembre 1991, n. 381, avverranno con gestioni amministrative nettamente separate. La cooperativa potrà compiere tutti gli atti e negozi giuridici e finanziari necessari o utili alla realizzazione degli scopi sociali. Potrà costituire ed assumere partecipazioni in altre imprese, consorzi ed associazioni, a scopo di stabile investimento e non di collocamento sul mercato. La cooperativa si propone di stimolare lo spirito di previdenza e di risparmio dei soci, in conformità alle vigenti disposizioni di legge in materia, istituendo una sezione di attività, disciplinata da apposito regolamento, per la raccolta dei prestiti, limitata ai soli soci ed effettuata esclusivamente ai fini del conseguimento dell’oggetto sociale. E’ pertanto tassativamente vietata la raccolta del risparmio fra il pubblico sotto ogni forma. La cooperativa potrà emettere titoli di debito e strumenti finanziari privi di diritti di amministrazione, secondo quanto previsto nel successivo Titolo IV del presente statuto.